PALARUSSO – Teatro pieno per ‘Sorelle d’Italia’

Gli arabi a Milano e i tedeschi a Napoli fra 50 anni nel 2061. Questo lo scenario tragicomico immaginato da “Sorelle d’Italia”, l’avanspettacolo fondamentalista andato in scena sabato 29 gennaio 2011 al teatro tenda Palarusso di Sala. Pubblico delle grandi occasioni: almeno 1500 gli spettatori che hanno applaudito due grandi protagoniste del teatro e del piccolo schermo come Isa Danieli e Veronica Pivetti, accompagnate dal vivo dal maestro Alessandro Nidi e da un ensemble di quattro musicisti. “Sorelle d’Italia”, per la regia di Cristina Pezzoli, in circa 1 ora e 45 minuti, senza intervallo, è uno spettacolo pensato e realizzato per celebrare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

Oltre a divertire aiuta il pubblico a riflettere sui mali dei nostri tempi con le solite contrapposizioni storiche e politiche tra Nord e Sud, rappresentati dalla milanese Pivetti e dalla napoletana Danieli che si sfidano a suon di canzoni delle relative tradizioni. Contrapposizioni che poi fanno finire l’operosa Milano in mano agli arabi e la bella Napoli sotto il “dominio” della Germania. Muta totalmente la geopolitica italiana e non si potrà così celebrare il Bicentenario dell’Unità d’Italia!

Al Palarusso di Sala Consilina le emozioni e il divertimento continuano sabato 5 febbraio 2011 con la divertente commedia “Spirito Allegro”, diretta da Patrick Rossi Gastaldi. In scena Debora Caprioglio, Corrado Tedeschi, Marioletta Bideri, Antonella Piccolo, Mario Patanè, Alessandra Toniutti e Marina Marchione.

La commedia, messa in scena per la prima volta nel 1941 in piena Seconda Guerra Mondiale, fu duramente criticata per come rappresentava con poco rispetto un argomento serio come la morte. Il pubblico si curò poco di queste critiche e ne decretò il successo. La commedia rimase in scena per ben 1997 repliche.

E per gli ascoltatori fedelissimi di Radio Alfa la possibilità di aggiudicarsi l’ingresso gratuito anche per il prossimo spettacolo.



 

 

Lascia un Commento