PALARUSSO – Dopo ‘Capasciacqua’ arriva ‘Una moglie coi baffi’

Scena essenziale, spettacolo divertente e a tratti anche melanconico. Così potrebbe essere definito "Capasciacqua", spettacolo andato in scena sabato 15 gennaio al teatro tenda Palarusso di Sala Consilina. Scritto e interpretato da Marina Confalone, formatasi nel teatro di Eduardo De Filippo e più volte David di Donatello, “Capasciacqua” vuole rappresentare la ‘scempiaggine’ nella sua più drammatica evidenza, attraverso il rapporto della protagonista (Palmira) che si presenta ad un provino per un ruolo da attrice e, nonostante le alterne vicende, con l’aiuto della Madonna che alla fine illumina il regista, ci riesce. La Confalone sul palco è affiancata dal bravo e versatile Pino Strabioli che hanno fatto anche delle incursioni tra il pubblico del Palarusso.

La stagione teatrale della grande e moderna struttura di Sala Consilina prosegue sabato 22 gennaio con la divertente “Una moglie coi baffi” per la regia di Vito Cesaro & Antonino Miele con Danny Mendez, Vito Cesaro e Antonino Miele. Il testo è tratto da “Ma femme s’appelle Maurice” di Raffy Shart e si basa sull’eterno tema della crisi di coppia. Il tutto si svolge in un salotto molto elegante, tre belle porte, un bel divano, una moglie in carriera, il marito infelice, l’amante stanca e un’altra moglie o meglio: un uomo che finge di essere una donna e moglie. In scena anche un importante manager d’affari, che viene scambiato per il marito dell’amante; sua moglie, che viene scambiata per la sua complice; il marito dell’amante, venditore di automobili e praticante di arti marziali. Insomma risate assicurate.

E per gli ascoltatori fedelissimi di Radio Alfa anche la possibilità di aggiudicarsi l’ingresso gratuito anche per il prossimo spettacolo. Ascolta Radio Alfa e segui le indicazioni dei nostri speakers.

Lascia un Commento