Pagani (SA) – Truffe, si fingevano autotrasportatori ma la merce spariva nel nulla. Due arresti

Due salernitani, residenti a Pagani, un 38enne e un 28enne, sono stati arrestati dai Carabinieri in base ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.i.p. del Tribunale di Gorizia, con l’accusa di concorso in sostituzione di persona, falsita’ materiale commessa da privato, contraffazione di certificazione, truffa e ricettazione. I due, in base alle indagini dei militari, avevano messo in atto una serie di truffe ai danni di aziende goriziane grazie all’utilizzo di documenti contraffatti che presentavano ai clienti, con tanto di mezzi di trasporto con targhe e documenti fasulli, fingendosi autotrasportatori autorizzati. In realtà i due con bolle di accompagnamento contraffatte ritiravano merci di vario tipo da ditte goriziane per la consegna in altre zone d’Italia, merci che invece non giungevano però mai a destinazione. Nel corso della perquisizione domiciliare a casa del 28enne sono stati scoperti un centinaio di carucce cal.12 illegamente detenute, motivo per cui quest’ultimo sarà anche denunciato all’Autorita’ Giudiziaria per detenzione illegale di munizioni.

Lascia un Commento