Pagani (SA) – Sequestrata un’area cimiteriale tra casse da morto e simboli cimiteriali

Un’area di 700 metri quadrati di pertinenza del cimitero del comune di Pagani, é stata sequestrata dai carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Salerno. Nell’area, i militari hanno scoperto un considerevole quantitativo di rifiuti speciali provenienti dalle attività di esumazione ed estumulazione. L’area era parzialmente occupata da un fatiscente fabbricato in muratura, mentre in una zona non coperta sono stati trovati anche cospicui cumuli di inerti provenienti da lavori di edilizia cimiteriale. Tra i rifiuti, scoperte anche casse da morto utilizzate per la sepoltura, simboli religiosi, ornamenti, maniglie di metallo, avanzi di imbottiture e similari, parti metalliche di bare come zinco e piombo. Tre funzionari comunali sono stati denunciati in stato di libertà all’autorità giudiziaria

Lascia un Commento