Pagani (SA) – La Finanza sequestra polizze assicurative false, due denunce

Un broker di assicurazioni non autorizzato e sprovvisto dell’Iscrizione al Registro Unico degli intermediari assicurativi, per di più agli arresti domiciliari, aveva allestito un ufficio nella propria abitazione di Pagani e stipulava polizze assicurative che la Guardia di Finanza ha sequestrato poichè sono risultate false. Nel corso di una perquisizione i finanzieri hanno sequestrato anche numerosi stampati in bianco di provenienza illecita, timbri di compagnie assicurative impropriamente detenuti e un personal computer utilizzato per la stampa delle polizze assicurative, munito di elaborati programmi specifici.

L’uomo, di 58 anni, secondo gli accertamenti della Finanza, stipulava contratti temporanei della durata di cinque giorni per autoveicoli e motoveicoli percependo un premio variabile da 60 ad 80 euro.

E’ stato denunciato per i reati di truffa, ricettazione ed uso di atto falso per la vettura di proprietà. Di quest’ultimo reato è accusato anche un parente del 58enne, che utilizzava una polizza assicurativa falsa per la propria autovettura.

L’attenzione degli investigatori è ora concentrata sulla diffusione del fenomeno delle false assicurazioni Rc auto, agevolato anche dal caro tariffe.

Lascia un Commento