Pagani (SA) – In carcere Pepe e Desiderio per estorsione

Sono stati trasferiti in carcere Alfonso Pepe, di 23 anni, e Francesco Desiderio, di 22 anni, entrambi di Pagani, indagati per il reato di tentata estorsione, aggravata dal metodo mafioso e dalla finalità di agevolare il clan Fezza D’Auria– Petrosino, operante a Pagani e in altri centri dell’agro nocerino-sarnese. Nei confronti dei due giovani, i carabinieri della Tenenza di Pagani hanno notificato l’ordinanza applicativa della misura cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale Salerno. Il giudice ha condiviso le risultanze investigative dell’Arma sui due giovani fermati nei giorni scorsi poiché ritenuti i responsabili di atti estorsivi nei confronti di alcuni commercianti.

Lascia un Commento