Pagani (SA) – Il Segretario comunale Ivana Perongini e il consigliere provinciale Bottone indagati

Un’informazione di garanzia è stata notificata ieri pomeriggio al Segretario comunale del Comune di Pagani, Ivana Perongini. Il provvedimento è stato emesso dalla Direzione Distrettuale antimafia di Salerno ed è stato notificato dai carabinieri della Tenenza di Pagani. Perongini è indagata di subornazione (reato che si commette nei confronti di testimoni e periti offrendo o promettendo denaro in cambio di false dichiarazioni) e di minaccia per costringere a commettere un reato, con l’aggravante della finalità mafiosa. E ieri si è appreso anche di indagini nei confronti del consigliere provinciale Salvatore Bottone, già sindaco reggente a Pagani, dopo l’arresto di Alberico Gambino. Bottone sarebbe indagato per omessa denuncia. Si tratta solo dell’ultimo atto dei magistrati dell’Antimafia che da tempo hanno concentrato la loro attenzione sul Comune di Pagani, al centro della ben nota inchiesta “Linea d’Ombra” su presunte collusioni tra politici e camorristi.

E questa mattina al Tribunale di Nocera Inferiore è fissata la prima udienza del processo a carico di Alberico Gambino e di altri dieci imputati dell’inchiesta Linea d’Ombra.

Lascia un Commento