Pagani (SA) – Due rumeni ai domiciliari arrestati per la terza volta

Sottoposti al regime degli arresti domiciliari per sequestro di persona, violenza privata e lesioni personali per fatti avvenuti a Pagani, all’inizio dell’estate in danno di un connazionale, due ucraini di 29 e 30 anni, sono stati arrestati dai carabinieri per evasione. I militari li hanno sorpresi mentre erano intenti a pasteggiare presso un esercizio pubblico, dopo che avevano accertato la loro assenza da casa. Al momento del controllo presso l’abitazione, uno straniero coinquilino dei due arrestati aveva riferito ai carabinieri che i due rumeni si erano allontanati per recarsi in ospedale a causa di malore di uno dei due. Lo straniero si è così reso responsabile di favoreggiamento personale ed è stato denunciato. I due sono stati arrestati per la terza volta dal momento che il secondo arresto è stato eseguito qualche settimana fa sempre per evasione.

Lascia un Commento