Pagani – Incendia l’ingresso dei vicini. Li riteneva posseduti da forze oscure

Riteneva i vicini di casa posseduti da forze oscure e in grado di praticare dei sortilegi e per questo motivo ha dato fuoco per due volte al loro portone d’ingresso e prima ancora aveva sparso il condominio di vernice rossa. Un uomo di 57 anni, prima residente a Pagani e successivamente a Roccapiemonte, pensava in questo di esorcizzare il male che aveva avvolto l’intero palazzo in cui viveva a Pagani, prima di trasferirsi. Secondo le indagini dei carabinieri della Tenenza di Pagani, l’uomo anche dopo il suo trasferimento a Roccapiemonte ha continuato a nutrire un profondo odio contro i suoi ex vicini di casa. E sarebbe proprio lui l’autore dell’incendio dell’ingresso al portone dei vicini, appiccato il 2 e il 9 settembre scorsi. In passato erano stati compiuti anche danneggiamenti con lanci di vernice rossa. Nella sua abitazione i militari hanno trovato oltre a vari recipienti con liquidi infiammabili, anche un numero spropositato di accendini di ogni foggia e dimensione. Oltre alla denuncia l’uomo è stato affidato alle cure dei medici del centro di igiene mentale

Lascia un Commento