Pagani, 47enne muore dopo essersi rivolto a due ospedali

Sarebbe una infezione dovuta ad un ascesso ad aver causato la morte del 47enne di Pagani Francesco Avitabile.

Il decesso è avvenuto, dopo giorni trascorsi tra gli ospedali di Nocera Inferiore e Sarno.

A provocare l’ascesso sarebbe stata una iniezione intramuscolo, praticata una decina di giorni fa da un familiare per alleviare un dolore alla schiena.

Dopo l’iniezione Francesco avverte dolore al gluteo e decide di rivolgersi al pronto soccorso dell’Umberto I di Nocera Inferiore dove i medici gli prescrivono tre giorni di terapia con antidolorifico. Poi torna di nuovo all’ospedale nocerino per un’incisione sull’ascesso a causa della formazione di pus. Il 14 agosto, il 47enne torna in ospedale con un dolore ancor più forte che si estende a gamba e addome, ma i sanitari ritengono che non è il caso di preoccuparsi. Il 47enne torna a casa ma dopo Ferragosto, quando vede gonfiarsi coscia e addome chiede l’intervento del 118 che lo accompagna all’ospedale di Sarno. Le condizioni poi si aggravano fino al decesso.

I familiari hanno denunciato il fatto ai carabinieri che hanno a loro volta informato la Procura di Nocera Inferiore che dovrà accertare eventuali responsabilità.  

Lascia un Commento