Paestum, nuova offerta del Parco Archeologico per le persone ipovedenti

Il parco archeologico di Paestum sempre più diventa senza barriere. Dopo gli interventi del 2016 finalizzati a rendere accessibile alle persone con disabilità la Basilica, e ad altre iniziative attivate allo stesso scopo, ora arriva una nuova offerta del Parco Archeologico dedicata alle persone ipovedenti e non vedenti.

L’iniziativa sarà presentata il 29 settembre, dalle ore 10:00, al Museo di Paestum, nell’ambito del convegno “Quando le forze si uniscono i confini si allargano”, che sarà l’occasione per un incontro con le Istituzioni e i visitatori sul tema della fruizione museale, in piena autonomia, delle persone ipovedenti e non vedenti.

Verrà presentato il nuovo percorso tattile arricchito di modellini tridimensionali dell’area archeologica e delle principali opere museali, di nuovi strumenti per rendere visibili gli affreschi della Tomba del Tuffatore e di alcune lastre lucane e di un giardino con percorsi multisensoriali. A conclusione del convegno sarà possibile fare una visita “al buio”, con una speciale mascherina, per sensibilizzare le persone all’utilizzo di linguaggi diversi da quello visivo.

Lascia un Commento