Paestum, l’1 dicembre il “Vino del Tuffatore” tra cambiamenti climatici e biodiversità

Giunge alla sua quarta edizione la manifestazione il “Vino del Tuffatore” in programma al Museo di Paestum, sabato 1° dicembre a partire dalle 10:30. L’edizione di quest’anno sarà dedicata a un tema di grande attualità “La viticoltura salernitana tra cambiamenti climatici e tutela del paesaggio e della biodiversità”.

“La viticoltura come parte integrante della Dieta Mediterranea è uno degli elementi che lega il nostro presente all’epoca della colonizzazione greca, e il fatto che ne parliamo nel museo con la possibilità di degustare vini cilentani e campani mi sembra un ottimo segno del rapporto intenso tra beni culturali e territorio” – dichiara il direttore del Parco Gabriel Zuchtriegel.

L’incontro sarà un momento di confronto tra le più importanti realtà della filiera vitivinicola nella provincia di Salerno, per discutere delle azioni per lo sviluppo del territorio e delle sue denominazioni di origine. Nel pomeriggio nel Museo sarà possibile degustare i vini di 33 aziende associate al Consorzio di Tutela Vini Vita Salernum Vites che saranno presenti all’evento dalle 14.30 alle 20.00 e presenteranno i loro vini a marchio comunitario. Dalle 17.00, si terranno due seminari dedicati al vino, a cura del giornalista Luciano Pignataro e della sommelier Maria Sarnataro, delegata AIS Campania.

Lascia un Commento