Paestum, dal 19 dicembre in mostra le opere di Sergio Vecchio ad un anno dalla scomparsa

A meno di un anno dalla scomparsa, il Museo Archeologico di Paestum ricorda l’artista Sergio Vecchio, con la mostra “Nel luogo del racconto”, curata da Massimo Bignardi, che sarà inaugurata il 19 dicembre alle 17 presso la Sala Metope del museo Archeologico di Paestum, e che resterà in esposizione fino al 27 gennaio.

In mostra opere, in parte inedite, raccolte dal direttore Gabriel Zuchtriegel, che si basano sul binomio rappresentato dalla natura e la città. Nelle opere di Sergio Vecchio il vero protagonista è il territorio che, nella sua contemporaneità, richiama sempre anche al passato glorioso di Paestum. Per questo il Museo è il luogo ideale per far dialogare, anche fisicamente, la pittura di Vecchio con l’archeologia e i miti di Paestum.

“La pittura, come lo sono le altre pratiche creative, è la soglia di un passaggio che ci conduce all’essenza incantata – dichiara il curatore Massimo Bignardi – è la soglia che dà accesso a luoghi che siano soltanto se stessi, e non altri: Paestum lo è stato per Sergio Vecchio”.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento