Paestum, al Parco Archeologico due giorni per riscoprire come si viveva all’epoca dei Romani

Come si viveva a Paestum all’epoca in cui era abitata dai Romani?

Per rispondere a questa domanda, per sabato 18 e domenica 19 marzo è stato organizzato al Parco Archeologico di Paestum l’evento dal tema “I Giorni Romani di Paestum”.

Dalle 10 alle 17.30 nell’area romana matrone, senatori, patrizi, plebei, commercianti si aggireranno tra l’anfiteatro e il tempio della Pace, tra il foro e le botteghe artigiane.

Alle 16 nell’anfiteatro si terrà invece spettacolo dei gladiatori.

Per l’occasione nelle aree commerciali del foro ci saranno il tessitore con i telai ricostruiti e funzionanti, il medico con la più vasta collezione al mondo di strumenti chirurgici romani, la cosmesi con oli e polveri per la cura del corpo per le ricche matrone, il fabbro con la forgia e gli utensili ricostruiti, lo scriba con le lezioni e le dimostrazioni di paleografia del I secolo, l’agrimensore con tutti gli strumenti di misurazione perfettamente ricostruiti, la coniazione con il conio e tutto il processo di realizzazione delle monete ricostruito nei dettagli, il thermopolium, con la classica struttura a “L” con i recipienti in coccio per le vivande e dove verrà servito ai personaggi in costume del cibo caldo al bancone, la cucina a Roma con esposizione di pietanze ricostruite e la possibilità di assaggiare sapori perduti, il panettiere con l’esposizione di tantissimi tipi di pane diverso che venivano realizzati in epoca romana e per la prima volta verrà sfornato anche del pane in loco.

Ci saranno, anche musicisti e danzatrici.

Presso il Tempio di Nettuno il sacerdos ricostruirà un rito basato su antiche fonti interamente recitato in latino con processione sacra al tramonto.

Lascia un Commento