Padula, non paga i debiti verso il fisco e dona i propri beni. Scatta il sequestro

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Un sequestro preventivo per un valore di quasi 600mila euro è stato eseguito dai finanzieri della Tenenza di Sala Consilina nei confronti di un imprenditore di Padula, già titolare di una ditta operante nell’automazione dei cancelli.

Il sequestro ha riguardato liquidità finanziarie e beni per un valore complessivo di 574mila.

La misura cautelare è stata disposta dal GIP del Tribunale di Lagonegro, su richiesta della locale Procura, a seguito di segnalazione dell’Agenzia delle Entrate.

 

L’indagato, debitore verso il fisco, invece di pagare ha donato beni e liquidità alla consorte, coniugata in separazione di beni, allo scopo di neutralizzare la procedura di riscossione coattiva in corso da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Il Giudice per le indagini preliminari ha disposto il sequestro preventivo per un ammontare pari al debito con l’erario.

Gli accertamenti patrimoniali eseguiti dalla Fiamme Gialle di Sala Consilina hanno consentito di individuare liquidità finanziarie ed immobili commerciali e ad uso abitativo a Padula, nella disponibilità di fatto degli indagati.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp