Pacco bomba a Delli Bovi, visita di De Luca in ospedale “atto di barbarie e di violenza inaudita”

Ieri sera il governatore della regione Campania, Vincenzo De Luca, ha fatto visita, all’ospedale Ruggi di Salerno, a Giampiero Delli Bovi, l’avvocato 29enne rimasto ferito in un agguato a Montecorvino Rovella. Ieri mattina gli è stato recapitato un pacco contenente un ordigno che lo ha ferito in modo grave.

De Luca ha parlato di “gravissimo attentato, atto di barbarie e di violenza inaudita”. Ha poi espresso la sua vicinanza a Delli Bovi e ai suoi genitori.

“Un ordigno costruito per uccidere. E se il pacco bomba fosse stato aperto all’interno dell’appartamento, avremmo avuto conseguenze terribili. Una tragedia inimmaginabile. Oggi non abbiamo nulla da aggiungere rispetto alle cause di questo attentato. Intanto faremo l’impossibile per dare il massimo di assistenza al giovane, in relazione soprattutto alle ferite gravissime che ha riportato agli arti superiori. Quindi bisognerà capire chi è stato capace di una barbarie come questa” queste le parole di De Luca.

Intanto il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Salerno, nella giornata di oggi si riunirà in via straordinaria e d’urgenza, per esprimere vicinanza e solidarietà al giovane collega Delli Bovi.

Lascia un Commento