Ottati, un museo con la riproduzione delle 50 opere più importanti al mondo

E’ molto ambizioso ma fattibile il progetto promosso dall’amministrazione comunale di Ottati, che riguarda il convento dei Domenicani.

La struttura grazie ad un finanziamento del Cipe ospiterà un museo nel quale saranno esposte le 50 opere più importanti al mondo, che saranno realizzate da esperti copisti nella loro dimensione originale. Le opere saranno poi rese fruibili al pubblico attraverso le nuove tecnologie. Accanto al museo, anche un’area ristoro e un centro di accoglienza turistica.

Annavelia Salerno ha intervistato il sindaco di Ottati, Eduardo Doddato.

Eduardo Doddato

Lascia un Commento