Ottati sempre più attento al sociale. Dopo il progetto SPRAR anche la “Casa per Anziani”

Il sindaco di Ottati, Eduardo Doddato, nella foto a destra

Il comune di Ottati sempre più attento al sociale e vicino alle fasce deboli. Ieri infatti è stato avviato il Progetto S.P.R.A.R. che prevede l’accoglienza di 14 migranti sul territorio comunale.  

Il sindaco, Eduardo Doddato, ha accolto la famiglia composta da Monica 8 mesi, mamma Esther 33 anni e papà Gideon 32 anni, e l’ha presentata ai propri concittadini pubblicando una foto sul suo profilo social.

Ma non finisce qui.

Dopodomani 25 agosto, alle 18.00, sarà infatti inaugurato il Gruppo Appartamento “Casa per Anziani”, presso l’ex Edificio Scolastico in Via Pasquale Aquaro. E’ prevista la Santa Messa e la Benedizione della “Casa San Biagio”. A seguire, in Piazza Umberto I, cena e balli con gli anziani del posto.

Il comune di Ottati quindi sempre più sensibile alle emergenze sociali del territorio

Lascia un Commento