Ostensione della Sacra Sindone al Museo Diocesano San Matteo di Salerno

Una delle più antiche e fedeli riproduzioni della Sacra Sindone, datata 1665 appartenente alla Diocesi di Salerno, per volontà di Monsignor Luigi Moretti, da oggi (24 marzo) sarà esposta, dalle 10:30, presso la Cappella di Santa Caterina del Museo Diocesano. La Sindone è stata adagiata in una teca appositamente realizzata per permettere la migliore fruizione possibile.

L’ultima ed unica volta in cui è stata esposta, risale all’ottobre del 1978, ora la Sindone ritorna al pubblico e rimarrà in mostra per due mesi, fino al 24 Maggio 2015, giorno di Pentecoste, insieme ad una sezione fotografica a cura di Emanuela Marinelli e dell’Associazione "Amici Romani della Sindone", per dare a tutti l’opportunità di ammirarla unitamente alle opere del Museo.

Oltre all’inaugurazione dell’esposizione, è previsto un seminario di studio sulla Sindone a partire dalle recenti ricerche del Gruppo dell'Enea di Frascati, presieduto dall’Arcivescovo e tenuto dal Dottor Paolo di Lazzaro, fisico e dirigente di Ricerca – ENEA – e da don Domenico Repice, teologo fondatore dell’Associazione Amici Romani della Sindone.

Lascia un Commento