Ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, riunione su problemi e criticità

I problemi dell’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore sono stati esaminati ed affrontati ieri in una riunione svoltasi nella sede ASl di via Nizza a Salerno, così come richiesto dal sindaco di Nocera Inferiore Manlio Torquato coinvolgendo la Commissione Sanità del Comune e la direzione generale dell’ASL Salerno.

Presenti all’incontro anche il direttore generale dell’ASL Antonio Giordano e il direttore sanitario dell’ospedale di Nocera Inferiore Alfonso Giordano. L’ordine del giorno verteva principalmente sui problemi dell’Ospedale Civile Umberto I di Nocera Inferiore.

Fra le questioni affrontate quella della carenza di personale infermieristico su cui è stato assicurato che dal mese di settembre entreranno in servizio le unità previste dal bando di mobilità. Non saranno soltanto 30 unità come era previsto ma almeno 45.

Per quanto riguarda la gestione del personale durante l’estate e di conseguenze delle ferie, la Direzione Generale dell’ASL, non potendo fare assunzioni temporanee, ha assicurato che il Pronto Soccorso  dell’Umberto I durante i mesi estivi non verrà assolutamente depotenziato ma manterrà gli stessi livelli di occupazione e assistenza degli altri mesi dell’anno. È stato anche assicurato che se ci saranno accorpamenti e contrazioni riguarderanno servizi meno utilizzati durante l’estate.

Con il nuovo personale che entrerà in servizio nei prossimi mesi all’Ospedale di Nocera non si risolveranno i vuoti d’organico, e quindi non rimane che sperare nell’approvazione definitiva dello sblocco di 4mila assunzioni in Campania, di cui 650 destinate all’ASl Salerno, così come previsto dal Ministero della Sanità nel Documento economico finanziario, appena le questioni governative lo permetteranno.

La Direzione Generale ha infine ribadito il continuo è costante impegno per rafforzare l’ospedale Nocerino, con la ristrutturazione completa, nella struttura e nelle apparecchiature, del reparto di rianimazione e con l’impegno che per la fine dell’anno saranno attivati anche gli altri 4 posti di osservazione breve in pronto soccorso.

La riunione si è conclusa con la promessa di aggiornarsi al mese di settembre.

Lascia un Commento