Ospedale Pagani, preoccupazione per riduzione interventi chirurgici in Oncologia

Preoccupazioni per la sorte dell’Ospedale di Pagani vengono espresse da Francesco Pandolfi, segretario della Rappresentanza sindacale unitaria aderente alla Cisl, secondo il quale al Presidio Ospedaliero di Pagani si mettono in atto strategie per ridurre drasticamente gli interventi chirurgici in Oncologia, mentre in Italia statisticamente si rileva che la maggior parte dei decessi avviene per cancro. Il paradosso – a giudizio del sindacalista – è che a fronte di necessità di sostituzione di personale che va in pensione, la Direzione Sanitaria starebbe trasferendo personale infermieristico altrove.

“E’ necessario – secondo Pandolfi – porre all’attenzione della Direzione Generale – la necessità di non polarizzare l’interesse solo sue due o poche strutture, ma di attuare una visione generale estesa a tutte le sedi periferiche dislocate nell’intero territorio provinciale, poiché qualora alla frammentazione del Sistema Sanitario Regionale si aggiungesse anche il totale disinteresse della Direzione, si assisterebbe al definitivo crollo di tutti i livelli assistenziali in maniera irreversibile”.

Lascia un Commento