Ospedale di Sapri, chiesto tavolo di crisi per varie emergenze

Un tavolo di crisi per l’ospedale di Sapri. E’ quanto si chiede in un documento firmato da Maria Teresa Falce, assessore alle politiche sanitarie del Comune di Sapri, Luciano De Geronimo, del Comitato di Lotta e Marisa Coppola, rappresentante del Tribunale per i diritti del malato di Sapri.

La nota segue una riunione dei giorni scorsi dalla quale sono emerse importanti criticità. In particolare la carenza di personale, la mancata attuazione del piano aziendale che vedrebbe l’ospedale dell’Immacolata Dea di Primo livello, la mancanza di un responsabile tecnico per la manutenzione degli impianti, il ritardo nell’attuazione dell’adeguamento antisismico e della ristrutturazione di diversi locali ospedalieri, la presenza fissa di un Direttore Sanitario.

Sono state elaborate alcune proposte: assunzione di neolaureati per le unità di Medicina d’Urgenza, pronto soccorso ed emergenza territoriale e tirocinio per infermieri e pratica per specializzandi, da effettuarsi nei reparti attinenti.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento