Ospedale di Cava de’ Tirreni, Unità di Anestesia e Rianimazione riapre giovedì 17 giugno

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Il futuro dell’ospedale Santa Maria Incoronata dell’Olmo di Cava de’ Tirreni è stato al centro dell’incontro che si è svolto presso la Direzione del Ruggi tra il Direttore Generale Vincenzo D’Amato, il Direttore Sanitario Anna Borrelli e l’amministrazione comunale di Cava.

 

D’Amato ha confermato tutti gli impegni assunti prima della pandemia per l’ordinaria funzionalità e la valorizzazione dell’ospedale cavese sottolineando anche il prezioso impegno degli operatori sanitari che, con il loro temporaneo trasferimento al “da Procida”, hanno contribuito all’attivazione dell’Unità di Anestesia e Rianimazione e dei servizi di Terapia Intensiva. Ha, poi, confermato che sono stati deliberati una serie di lavori di ristrutturazione dell’ospedale di Cava per un importo complessivo di circa 4 milioni e mezzo la cui esecuzione è prevista in tempi brevi. L’ospedale sarà dotato di una serie di apparecchiature sanitarie di avanguardia che consentiranno il miglioramento di una serie di prestazioni sanitarie.

La riapertura di Anestesia e Rianimazione è stata invece programmata per il 17 giugno.

Sono state inoltre avviate tutte le procedure necessarie, anche di mobilità, per consentire il ritorno all’operatività dell’ospedale.

 

Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 

Lascia un Commento