Organizzazione estiva al San Luca di Vallo della Lucania, non mancano i problemi

La nuova organizzazione estiva del “San Luca” di Vallo della Lucania, secondo i sindacati, sta già creando i primi problemi, soprattutto al personale che ancora una volta è in numero carente. 
A lanciare l’allarme Biagio Tomasco, segretario alle politiche sanitarie della UIL FPL ed il segretario aziendale della UIL FPL di Vallo Adriano Cirillo.

A finire nell’occhio del ciclone l’accorpamento dei reparti di chirurgia vascolare, chirurgia generale, oculistica e otorino.

Nel reparto di chirurgia d’urgenza, dove sono stati previsti 3 posti letto aggiunti, per i sindacati il personale infermieristico è ridotto all’osso

Non va meglio al reparto “Otorino – Oculistica” sono rimasti 5 pazienti ricoverati che sono stati appoggiati nella urologia di Urologia in quanto i posti letto previsti nella chirurgia indistinta occupati. 

Quanto a Medicina Generale, la situazione relativa ai posti letto aggiunti è costante ed espone il personale ad un surplus di lavoro difficilmente gestibile.

Infine, per la Chirurgia Indistinta, si è subito partiti con tre posti letto aggiunti

Lascia un Commento