Ordigno bellico trovato nelle acque antistanti il porto di Salerno

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Un ordigno bellico è stato trovato ieri nelle acque antistanti il porto di Salerno durante i lavori per l’ampliamento dell’imbocco dello scalo. 

 

L’ordigno, simile ad una bomba, è stato affidato al Nucleo Artificieri della Marina Militare in attesa dell’intervento di valutazione del Nucleo Sdai, così come già è avvenuto la scorsa settimana quando furono ritrovati alcuni proiettili di mortaio, poi fatti esplodere.

La settimana scorsa insieme ai proiettili fu trovato un cannone risalente all’operazione Avalanche durante la Seconda Guerra Mondiale. Intanto il Museo dello Sbarco e Salerno Capitale ha ritirato il cannone per sottoporlo ad una prima fase di desalinizzazione. Il cannone è stato scoperto durante le operazioni di dragaggio del fondale del porto. Gli operai stavano scavando per predisporre il fondale e la nuova imboccatura del porto. 

 

Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 

Lascia un Commento