Ordigno bellico a Battipaglia, disinnesco a giugno

Sarà disinnescato il 16 o forse il 23 giugno l’ordigno bellico di provenienza anglosassone, di 250 libbre, ritrovato a Battipaglia all’interno di un fondo agricolo in località Spineta, lo scorso 14 marzo.

Per neutralizzare la bomba risalente alla seconda guerra mondiale bisognerà evacuare almeno 40mila persone e bloccare la circolazione stradale e ferroviaria che rientra nel raggio di 1200 metri dalla bomba indicato dagli esperti, incluso il locale ospedale “Santa Maria della Speranza”.

L’ordigno presenta infatti un innesco-spoletta particolare a scoppio ritardato che non ne consente il trasferimento. Ad ospitare le persone che non troveranno sistemazione presso amici e parenti, saranno i comuni di di Eboli, Bellizzi e Olevano sul Tusciano.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento