Operazioni Nas nel Salernitano, a San Gregorio Magno sequestrate materie prime per mangimi

Operazione del Nas di Salerno che, in uno  stabilimento di San Gregorio Magno, ha sequestrato 5 tonnellate di materie prime impiegate nella produzione di mangimi come mais, orzo, fave e bietola, poiché privi di documentazione che ne attestasse la tracciabilità.  L’intero stabilimento che si estende su una superficie di 1.000 mq, è stato quindi chiuso per gravi carenze igienico sanitarie e strutturali. Il valore dei provvedimenti adottati ammonta a circa 1 milione di euro.

A Salerno invece è stato sequestrato un laboratorio di analisi la cui apertura non era stata mai autorizzata.

Inoltre nelle province di Bari, Napoli e Salerno, in 8 aziende, sono stati sequestrati, per violazioni di etichettatura e tracciabilità, oltre 3.500 litri di vino rosso e rosato, 25 kg circa di prodotti caseari e oltre 9.000 uova.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento