Operazione San Pantaleo, si indaga su due auto con targhe straniere

Si attendono gli esiti delle analisi effettuate dalla Scientifica di Salerno sulle due vetture ritrovate nei pressi di Moio della Civitella che per gli investigatori appartengono alla banda che ha messo a segno il furto del “tesoro di San Pantaleone”, compiuto nella notte fra martedì e mercoledì, nella cattedrale di Vallo della Lucania. 

Nelle prime ore successive al furto, i militari hanno trovato la spranga usata dagli 8 componenti della banda per aprire la porta della sacrestia dov’era custodito il tesoro del Santo patrono. 

Alcuni dettagli sono stati svelati da “La Città di Salerno” secondo cui le due auto hanno delle targhe dell’Est europeo e apparterrebbero a un gruppo di rom di Pescara.

 

Lascia un Commento