Operazione ‘Morfeo’ a Campagna, donna narcotizzava uomini soli e li derubava

Utilizzava un potente sonnifero per narcotizzare le sue vittime e derubarle di tutti i loro averi. Nella trappola di una donna di 37 anni, di Campagna, in provincia di Salerno, sono caduti diversi uomini, per lo più anziani. E’ stata però smascherata ed arrestata in flagranza di reato dai militari della Guardia di Finanza nell’ambito delle indagini, condotte con il coordinamento della Procura di Salerno, che non a caso, hanno come nome in codice “Morfeo”.

Le indagini erano partite a seguito della denuncia di un uomo che mentre trascorreva un piacevole pomeriggio insieme alla donna si è improvvisamente addormentato e quando si è risvegliato non ha più ritrovato la donna e allo stesso tempo erano spariti da casa oggetti preziosi, denaro e documenti.

Si è poi scoperto che altri anziani soli avevano subito lo stesso trattamento da una donna che li aveva avvicinati, grazie alla sua avvenenza.

L’ultimo caso che ha portato all’arresto della donna ha riguardato un anziano di 79 anni che è stato avvicinato in ospedale mentre assisteva un parente: la donna approfittando della solitudine dell’uomo rimasto vedovo di recente, ha avviato una relazione con lui. Il passo successivo della truffatrice è stato quello di recarsi a casa del pensionato con la scusa di bere qualcosa e trascorrere alcune piacevoli ore assieme. A questo punto, i finanzieri che seguivano la donna, sono intervenuti cogliendola in flagranza del reato. La donna è giunta a casa dell’anziano  insieme alla figlia maggiorenne che, ad un segnale convenuto, si è avvicinata con l’auto all’abitazione dell’anziano, ormai vittima di Morfeo, ed ha aiutato la madre a caricare in macchina quanto razziato a casa della vittima.

Nella vettura i finanzieri hanno trovato detersivi, lenzuola, federe, abbigliamento e bottiglie di alcolici. Addosso alla donna la somma di oltre 400 euro in contanti ed alcuni gioielli della defunta moglie oltre ad un bracciale sfilato dal polso dell’anziano narcotizzato. Addosso alla donna anche la boccetta semivuota del potente narcotico utilizzato per addormentare le sue vittime.

Lascia un Commento