Operazione Italo, arrestato ultimo ricercato. Era in un albergo a Giugliano

E' stato arrestato la scorsa notte a Varcaturo, frazione del comune di Giugliano in provincia di Napoli, l’ultima persona ricercata nell’ambito dell’operazione Italo, eseguita dai Carabinieri di Battipaglia lunedì scorso 26 settembre.

Si tratta del 30enne napoletano Giovanni Canò. Il giovane era riuscito a sfuggire alla cattura così come l'altro indagato, il 31enne polacco Kamil Wozniel arrestato la mattina del 27 settembre a Salerno. Canò si era rifugiato in un albergo di via Ripuaria a Giugliano.

Il pregiudicato napoletano è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di Giugliano in Campania in un albergo di via Ripuaria a Giugliano. Ora è stato rinchiuso nel carcere di Secondigliano.

I due erano gli unici a non essere stati arrestati in occasione dell’operazione Iralo, scattata all’alba di lunedì scorso 26 settembre nei confronti di 62 persone – 27 colpite da custodia in carcere, 2 dagli arresti domiciliari e 33 da obblighi vari – indagate per associazione per delinquere finalizzata alle rapine e traffico di stupefacenti.

Nel corso dell’operazione, sono state arrestate anche altre 6 persone in flagranza di reato, responsabili, a vario titolo, di detenzione abusiva di armi da fuoco e stupefacenti.

Lascia un Commento