Operazione antidroga nel Salernitano, 37 arresti. I dettagli e le interviste

Circa 300 carabinieri e agenti della Questura, con l’ausilio di unità cinofile e il supporto di un elicottero, all’alba di oggi hanno fatto scattare una vasta operazione antidroga a Salerno e in altri comuni della provincia.

Su disposizione del Gip del Tribunale di Salerno e su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia sono stati eseguiti 30 arresti in carcere e 7 ai domiciliari.

I destinari dell’ordinanza sono accusati di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, aggravata dalll’aver agito al fine di agevolare le attività dei clan camorristici De Feo e Pecoraro. Le attività investigative, avviate nel 2017, hanno permesso di

ricostruire gli assetti di due sodalizi criminali, collegati fra di loro con base operativa nella provincia salernitana e ramificazioni nel napoletano e nella provincia di Roma, che gestivano i canali di approvvigionamento di droga da spacciare nella provincia di Salerno. In particolare, per la sola piazza di spaccio di Pontecagnano Faiano, il giro d’affari é stato quantificato in circa 60mila euro settimanali.

Su alcuni aspetti dell’operazione ascoltiamo il colonnello Antonino Neosi, comandante provinciale dei carabinieri di Salerno

Neosi operazione Carabinieri

Lascia un Commento