Operazione antidroga della Polizia, eseguite 12 misure cautelari nel Salernitano

Sono per lo più giovanissimi, 19enni, molti ventenni e alcuni 30enni, le 12 persone coinvolte nell’operazione antidroga “Peter Pan” condotta dai poliziotti del Commissariato di Battipaglia con il coordinamento della Direzione distrettuale antimafia di Salerno. Il blitz all’alba è scattato nella Piana del Sele e nei Picentini per l’esecuzione di 7 arresti domiciliari e 5 obblighi di presentazione alla Polizia giudiziaria. Gli indagati sono accusati di far parte di un gruppo che spacciava hashish, marijuana e cocaina a giovani consumatori, alcuni minorenni.

La droga veniva ceduta in un noto bar di Battipaglia, nella villa comunale del rione Sant’Anna e nelle ville comunali di Olevano sul Tusciano, servendosi di vedette per l’avvistamento delle forze dell’ordine. Alcuni spacciatori preferivano smerciare la droga da casa calandola dal balcone in un paniere di vimini, un pò come facevano le donne a Napoli per fare la spesa.

Fra gli arrestati ci sono due giovani figli di personaggi appartenenti a clan camorristici locali, tra cui il clan Giffoni. Le richieste di arresto sono state avanzate dalla Dda al termine di indagini svolte dal Commissariato di Polizia di Battipaglia.

Lascia un Commento