Operazione anticamorra tra Napoletano e Salernitano, la Finanza ha eseguito 20 misure cautelari

Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Una vasta operazione anticamorra ieri ha riguardato le province di Napoli e di Salerno e ha visto impegnata la Guardia di Finanza di Torre Annunziata, con il coordinamento della Direzione distrettuale antimafia partenopea.

Eseguite 20 misure cautelari nei confronti di altrettante persone ritenute appartenenti al clan Cesarano di Castellammare di Stabia. Agli indagati si contestano i reati di associazione per delinquere di stampo camorristico, estorsione e traffico di sostanze stupefacenti.

 

L’inchiesta nel Salernitano ha riguardato l’Agro nocerino e la Piana del Sele. Gli investigatori hanno stabilito l’esistenza di rapporti tra le cosche Mallardo (Giugliano), Contini (Napoli) e Pecoraro Renna di Salerno. Destinatari della misura cautelare anche esponenti di cosche della Piana del Sele. Un 58enne di Battipaglia, accusato di spaccio di droga, è finito ai domiciliari. Gli indagati salernitani, secondo Dda di Napoli, acquistavano la droga nel napoletano per rifornire il mercato dello spaccio di Salerno e provincia.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp