Omicidio prostituta a Pagani, fermato un 36enne di Vietri sul Mare

Un 36enne di Vietri sul Mare è stato sottoposto a fermo poiché ritenuto responsabile dell'omicidio della prostituta bulgara di 37 anni il cui corpo, in avanzato stato di decomposizione, è stato ritrovato la notte dello di venerdì scorso a Pagani, poco distante dal cimitero.

La donna era scomparsa la sera del 12 agosto da via Nazionale a Pagani dove solitamente si prostituiva dopo essersi allontanata con un cliente a bordo di un’autovettura. A denunciare la scomparsa, il giorno successivo, una connazionale della donna. Sul corpo della 37enne anche evidenti segni di violenza.

Anche grazie all'esame dei filmati dei sistemi di videosorveglianza presenti in zona e alle dichiarazioni di alcuni testimoni, è stato possibile individuare a Cava de' Tirreni l'auto del presunto omicida. Il 36enne è stato arrestato.

A seguito della perquisizione domiciliare, sono state ritrovate anche diverse armi e munizioni.

Il fermato ora è in carcere a Salerno con l’accusa di omicidio volontario aggravato. Le indagini proseguono, per chiarire la dinamica e il movente dell’efferato delitto.

Lascia un Commento