Omicidio Petrone. Ucciso dai compagni per timore che tradisse il clan (AUDIO)

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Ucciso dai compagni per timore che tradisse il clan. L’amara e triste verità sulla morte di Fabio Petrone,  ucciso nella notte tra l’11 e il 12 agosto del 2007, dai suoi amici, compagni del clan camorristico. Secondo le indagini che oggi sono giunte ad una svolta, sarebbe questo il movente del barbaro omicidio del 30enne, avvenuto a Baronissi quasi 8 anni fa.

Questa mattina, la polizia ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Salerno, su richiesta della DDA, nei confronti di due persone: Vincenzo D'Andrea e Vincenzo Villacaro, entrambi già in carcere per altri motivi.

I due sarebbero i mandanti dell'omicidio e D'Andrea anche l'esecutore materiale.

Riascolta qui i particolari delle indagini dal responsabile della DDA Salerno, Erminio Rinaldi incontrato per noi da Monica Di Mauro.

Intervista uccisione Petrone a Baronissi nel 2007

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

#IoRestoACasa

Ecco un video che spiega come fermare il contagio da #coronavirus

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp