Omicidio nei Picentini, i carabinieri hanno eseguito un arresto

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

E’ stato eseguito questa mattina un arresto nell’ambito dello sviluppo delle indagini sull’omicidio del pastore Domenico Pennasilico, di 60 anni, avvenuto lo scorso 23 aprile nei boschi di Sieti a Giffoni Sei Casali.

Il provvedimento di custodia cautelare in carcere è stato eseguito nei confronti di B.D.M. 23 anni, pastore di Giffoni Valle Piana. E’ accusato di tentato omicidio, concorso in omicidio volontario e porto ingiustificato di arma da sparo. L’ordinanza è stata emessa dal Gip del Tribunale di Salerno su richiesta della locale procura, ed è stata eseguita dai Carabinieri della Compagnia di Battipaglia.

Il tentato omicidio si riferisce al tentativo di uccidere anche il figlio della vittima, Generoso Raffaele Pennasilico. Il pastore 60enne era insieme al figlio per recuperare alcuni bovini allontanatisi dalla zona di pascolo. Il 60enne fu raggiunto da alcuni colpi di fucile caricato a pallettoni ed anche a distanza ravvicinata che lo ferirono mortalmente all’addome e al femore, subendo lo spappolamento dell’arteria femorale. Morì dissanguato in un dirupo in cui cadde nel tentativo di sfuggire al suo assassino. Il figlio della vittima sfuggito all’omicida chiamò i soccorsi ed avvisò i carabinieri indicando anche i nomi dei presunti autori del delitto.  

Luca Masini

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.
Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento