Omicidio a Montecorvino Pugliano, condannato a 30 anni il presunto assassino

30 anni di carcere per il 33enne di origini marocchine responsabile dell’omicidio del connazionale 35enne avvenuto l’11 agosto 2016 nel piazzale antistante il Decathlon a Montecorvino Pugliano.

La sentenza di primo grado è stata pronunciata ieri.

L’omicida, fuggito subito dopo il delitto, fu fermato nel giro di 24 ore dai carabinieri di Battipaglia che lo individuarono nei pressi di una mensa per senzatetto, gestita da volontari, a Montecorvino Pugliano, poco distante dal luogo del commesso omicidio.

Il 33enne, durante un litigio per futili motivi dovuti a disaccordi sui brani da ascoltare attraverso un telefono cellulare, sferrò alla vittima, suo amico, un fendente con un coccio di bottiglia, colpendolo al collo e causandone la morte

Lascia un Commento