Omicidio Lamberti. La Cassazione conferma la condanna a 30 anni per Pignataro

Caso Simonetta Lamberti. La Cassazione ha rigettato il ricorso dei legali di Antonio Pignataro, unico imputato per la morte della bimba uccisa in un agguato di camorra il 29 maggio del 1982, confermando la condanna a 30 anni. Pignataro ha confessato di aver preso parte al commando omicida

Fu proprio l'imputato, 4 anni fa, nel corso di un'udienza a svelare alcuni particolari, pentendosi e dando ai magistrati la possibilità di riaprire il caso di Simonetta l’undicenne figlia del magistrato Alfonso Lamberti, uccisa dai proiettili destinati al padre.
L'uomo raccontò ai giudici che nell'agguato avrebbe dovuto morire il magistrato.
Il commando agì 
lungo la Provinciale che collega Vietri sul Mare a Cava de’ Tirreni

Lascia un Commento