Omicidio Faucitano a Scafati nel 2015, arrestati i tre responsabili

Indagini ininterrotte dal 26 aprile del 2015 quando a Scafati due sicari, con la presenza di un terzo elemento con la funzione di palo, in piazzetta Falcone e Borsellino, uccisero Armando Faucitano.

Questa mattina i carabinieri di Nocera Inferiore hanno eseguito nove perquisizioni e tre arresti per altrettante tre persone, accusate di omicidio e porto abusivo di armi, aggravati dal metodo mafioso-canmorristico.

Fondamentali nelle indagini sono risultate alcune dichiarazioni di collaboratori di giustizia. Gli arrestati sono tre pluripregiudicati ritrenuti affiliati al clan camorristico locale dei Marone di Scafati e del clan Aquino-Annunziata di Boscoreale.

Il movente dell’omicidio sarebbe una punizione per un debito di droga che la vittima tossicodipendente aveva contratto. Durante le indagini, già nel luglio del 2015, fu trovato il veicolo utilizzato nell’agguato, oggetto di riciclaggio e ricettazione, e che portò al fermo di altri due soggetti.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento