Omicidio di Roccagloriosa, c’è un sospettato. Vicini a una svolta

C'è un sospettato per la morte di Vincenzo Caruso, il 67enne ucciso a Roccagloriosa nei pressi della sua abitazione martedì scorso. 
Si tratta di uno straniero, residente nel centro cilentano. Secondo gli investigatori, l'uomo avrebbe avuto una violenta lite con la vittima qualche giorno prima del macabro ritrovamento.

I carabinieri della compagnia di Sapri hanno interrogato diverse persone che conoscevano il 67enne e hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza di alcune abitazioni private installate in zona.
Si attende anche l'esito dell'autopsia, affidata al medico legale Adamo Maiese
. Stando alle prime ricostruzioni, l’aggressore avrebbe colpito prima la vittima con un coltello, ferendolo alle gambe, poi lo ha colpito alla testa con un oggetto contundente, uccidendolo.

Lascia un Commento