Omicidio di Buonabitacolo, Lapenta resta in carcere. L’avvocato difensore “ho chiesto copia atti indagine”

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Resta in carcere Karol Lapenta, il 18enne di Buonabitacolo che ha confessato di avere ucciso a coltellate il coetaneo Antonio Pascuzzo lo scorso 6 aprile per incomprensioni legate alla vendita di droga.

Ieri si è tenuto l‘interrogatorio di garanzia del 18enne.

Il gip ha disposto la custodia cautelare in carcere, accogliendo le richieste del pubblico ministero per i gravi indizi di colpevolezza a carico di Lapenta. Intanto l’Avvocato difensore di Lapenta, Michele Di Iesu, con una nota stampa parla del procedimento penale a carico del suo assistito

“A fronte delle numerose richieste di informazioni ricevute – scrive l’Avvocato Di Iesu – si procederà  alla richiesta di copia di tutti gli atti di indagine sino ad ora compiuti al fine di valutare la completa fondatezza della confessione del proprio assistito. Mio tramite – conclude l’avvocato Michele Di Iesu – la famiglia Lapenta, profondamente addolorata per l’accaduto, si stringe al dolore che ha colpito la famiglia Pascuzzo per l’immane tragedia”.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.
Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento