Omicidio 19enne romena a Salerno nel 2016, arrestato presunto assassino

Un pregiudicato 39enne del salernitano, è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile con l’accusa di aver ucciso una giovane prostituta romena, la 19enne Mariana SZEKERES, la notte tra il 30 aprile e l’1 maggio 2016 nella zona periferica di Salerno.

Le indagini partirono dalla denuncia di scomparsa della prostituta da parte di due amiche conviventi, che indicarono quale probabile autore del rapimento, un occasionale e sconosciuto cliente che l’aveva presa a bordo di un’auto di colore scuro intorno alle 23 circa. Le due donne raccontarono alla Polizia che la ragazza era stata trattenuta dal cliente contro la sua volontà. Dopo 16 giorni di ricerche, fu ritrovato il cadavere della ragazza nascosto in un avvallamento del terreno limitrofo a via dei Carrari, senza abiti e in avanzato stato di decomposizione.

Gli accertamenti  svolti dalla Squadra Mobile di Salerno, attraverso le immagini dei sistemi di videosorveglianza e dei tabulati telefonici hanno consentito di individuare come sospettato, proprio il 39enne che è già attualmente detenuto e condannato in appello per l’omicidio di una giovane prostituta bulgara commesso nell’agosto del 2016 in Pagani. La prova decisiva é stato il confronto dei profili genetici di 8 persone, tra cui quello del 39enne, che erano a vario titolo entrate in contatto con la 19enne. Le tracce biologiche del 39enne, trovate sul cadavere della prostituta sono risultate presenti anche sul luogo della sparizione e dell’omicidio della donna.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento