Oliveto Citra (SA) – Smi, Mignone: «L’Asl lo indichi come polo chirurgico della provincia»

«Squillante rimuova chi ha gestito in modo fallimentare l’Asl con il commissario Bortoletti e promuova l’ospedale di Oliveto Citra come polo chirurgico della provincia di Salerno». A chiederlo è il segretario regionale del Sindacato Medici Italiani, Antonio Mignone. «All’interno dell’Asl ci sono tante professionalità che vanno valorizzate – afferma Mignone – Squillante si affidi a loro e non a chi ha operato scelte strategiche fallimentari». Sull’ospedale dell’Alto Sele, la posizione dello Smi è supportata dai dati. Secondo uno studio dall’Agenas per conto del Ministero della Salute, tra tutti i presidi ospedalieri della nostra provincia, tra cui l’azienda universitaria di Salerno, l’ospedale di Oliveto Citra ha un ragguardevole numero di interventi di chirurgia laparoscopica, superando i 300 all’anno, e ponendolo all’avanguardia in regione Campania in questa tecnica innovativa, e candidandolo di fatto come naturale polo chirurgico della provincia di Salerno.

Lascia un Commento