Oliveto Citra (SA) – Lullo: “L’ospedale non si tocca”

In base al piano ospedaliero regionale, approvato dal Governo, l’Ospedale di Oliveto Citra è uno di quelli che sarà accorpato ad Eboli, Battipaglia e Roccadaspide per confluire nel plesso unico della Valle del Sele. Una nuova costruzione che vedrà la vita, in base a quanto previsto, in cinque anni. Durante tale periodo, nulla si tocca. "L’ospedale funzionerà con i suoi reparti e la sua emergenza", assicura Italo Lullo, sindaco di Oliveto Citra. "Il Piano – continua Lullo – dice chiaramente che bisogna attendere la costruzione dell’ospedale unico e che altre previsioni, al momento, non ve ne sono. Questo ci induce a dare rassicurazione alle popolazioni, al di là di alcuni allarmismi che pure ogni tanto sfociano con forza, ma comunque a mantenere alta la tensione per difendere il territorio e la nostra sanità".

Lascia un Commento