Olio, produzione in crisi. Raccolta ai minimi storici a causa di pioggia e vento

Il maltempo ha messo in ginocchio la produzione di olio d’oliva in provincia di Salerno. La Coldiretti esprime preoccupazione per le ricadute negative che vento e pioggia stanno causando all’intero settore.

Secondo le prime stime, le perdite da maltempo ammontano a migliaia di euro, con una produzione più che dimezzata e una raccolta ai minimi storici. Il direttore di Coldiretti Salerno, Enzo Tropiano, spiega che i raccolti erano già stati penalizzati dalle piogge estive e dal vento di settembre. Quest’ultima ondata di maltempo ha complicato ancor di più la situazione: in alcune aree il vento ha provocato la cascola delle olive pronte per essere raccolte. Nel Cilento, nell’area degli Alburni, e nell’alto e medio Sele, molti agricoltori hanno addirittura interrotto la raccolta.

“La situazione è delicata – ha proseguito Tropiano – perché eravamo nel pieno e stimiamo che ci fosse ancora un 70% di olive sugli alberi che dovevano essere raccolte. Le condizioni climatiche stanno ostacolando le operazioni lungo tutto il territorio con la caduta dei frutti in una annata già piuttosto scarsa”.

Lascia un Commento