OGGI SI PARLA DI MACEDONIA MEDITERRANEA

Nuovo appuntamento con “Letto alla Radio”, la rubrica dedicata ai libri scelti da Annavelia Salerno, in onda il lunedì alle 19.40. Sarà con noi Antonio Giordano, presidente dell’Associazione Daltrocanto che porta in giro per l’Italia i suoni e gli strumenti musicali della Campania, che ci parlerà di “Macedonia Mediterranea”, il nuovo lavoro della compagnia composto da un libro e un cd con alcuni dei successi della musica popolare made in Campania, presentato al Salone Internazionale del libro di Torino, con grande successo e numerosissimi apprezzamenti registrati. Del libro ci parlerà Antonio Giordano, raccontando che “Macedonia Mediterranea” “unisce e fonde diverse facce della stessa medaglia. L’identità territoriale, tradizionale e culturale di ciascun popolo è un capitale di incommensurabile valore, quel Patrimonio Culturale Immateriale, riconosciuto e tutelato dall’Unesco, la cui vitalità può essere assicurata solo da una costante ricodificazione”. “Il lavoro nasce dalla passione per la musica e gli strumenti popolari, dal riconoscersi in comuni radici di cultura e tradizione, dal volerli rileggere all’oggi perché vivano nel presente e del presente. L’edizione rappresenta una proposta che, nel solco della tradizione, apre a sonorità diverse e nuove, reinterpretando in modo originale e attuale il repertorio di canti e balli proprio della tradizione della Campania, allargando lo sguardo a tutto il sud Italia e alle influenza del bacino del Mediterraneo. Strumenti di diverse aree geografiche e musicali tra cui zampogna e ciaramella, chitarra battente e classica, bouzouki greco e irlandese, mandolino e castagnette, basso elettrico, tammorra e tamburelli, si intrecciano naturalmente alle voci dando vita a una trascinante energia sonora che induce inevitabilmente alla danza. Emergono fra tutti zampogna, ciaramella e chitarra battente, strumenti propri della tradizione campana, complessi e affascinanti, ma spesso relegati in ambiti di nicchia, quando non del tutto dimenticati”.

Lascia un Commento