Oggi è la Giornata mondiale delle malattie rare. La testimonianza di mamma Giulia

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Eventi e appuntamenti a Salerno e provincia

Sapri, pesca in Campania

Oggi è la Giornata mondiale delle malattie rare. Il 29 febbraio ricorre l’appuntamento per mantenere viva l’attenzione globale sulle forme che, nel mondo, colpiscono oltre 300 milioni di persone.

Tra le 6mila e le 8mila le patologie conosciute, ma solo per il 5% di esse esistono terapie specifiche. In Europa una malattia è considerata “rara” quando colpisce meno di 1 persona ogni 2.000 abitanti; tuttavia questa frequenza può variare nel tempo e dipende anche dall’area geografica considerata. Nell’ASL Salerno sono 2.724 i cittadini residenti nella provincia con certificazione di patologia rara. Da un punto di vista medico, le malattie rare sono caratterizzate da una grande eterogeneità di segni e sintomi che variano non solo da una malattia all’altra, ma anche all’interno della stessa malattia. La stessa patologia può manifestarsi in modo differente da individuo ad individuo. L’80% delle malattie rare ha origini genetiche. Noi abbiamo raccolto l’esperienza di Giulia Iannuzzi, mamma del piccolo Samuele Marcelli, 8 anni di Polla,  affetto da oloprosencefalia semilombare e tetraparesi spastico distonica. Ecco l’intervista
Ascolta
Giulia su malattie rare
Il file audio (podcast) di questa notizia scadrà dopo 30 giorni dalla data di pubblicazione. Successivamente sarà possibile richiederlo via Email.

Check il primo local market online
Unisciti gratis al canale WhatsApp e Telegram di Radio Alfa, per ricevere le nostre notizie in tempo reale. Ci trovi anche su Google News.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookInstagram, X e YouTube.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Sapri, pesca in Campania
Eventi e appuntamenti a Salerno e provincia

Lascia un Commento