Occupazioni abusive a Maratea, denunciati quattro funzionari del comune

Quattro funzionari del Comune di Maratea sono stati denunciati dalla Guardia di Finanza con le accuse di abuso d’ufficio e omessa denuncia di reato, in relazione all’occupazione abusiva di immobili destinati ad uso pubblico.

Per la setta accusa i finanzieri hanno denunciato altre 12 persone. Si tratta dell’occupazione di appartamenti del complesso del “Villaggio primavera”, realizzato dopo il terremoto del 1980 per far fronte all’emergenza abitativa e destinati poi alle finalità proprie di edilizia residenziale pubblica. Si tratta, in particolare di 44 appartamenti.

A settembre dello scorso anno, nell’ambito di un’inchiesta della Procura della Repubblica di Lagonegro, le Fiamme Gialle hanno acquisito documenti nell’ufficio tecnico del Comune di Maratea per “ricostruire le abusive occupazioni succedutesi nel tempo”. Secondo gli inquirenti, 12 nuclei familiari hanno usufruito in maniera indebita di altrettante abitazioni fin dagli anni ’90, impossessandosene senza averne alcun titolo.

I funzionari comunali hanno omesso di denunciare le “situazioni irregolari” e di avviare le iniziative necessarie.

Lascia un Commento