Nuovo Dpcm del Governo. Tutte le decisioni in sintesi

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha firmato ieri il nuovo Dpcm con le misure restrittive anti-Covid-19 valide da domani lunedì 26 ottobre e fino al 24 novembre.

 

Alle 18 (inclusa la domenica) dovranno chiudere ristoranti, bar e gelaterie.

Le attività dei servizi di ristorazione sono consentite dalle ore 5 e fino alle 18. Il consumo al tavolo è consentito per un massimo di quattro persone per tavolo “salvo che siano tutti conviventi” mentre dopo le ore 18 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico.

Resta consentita, senza alcun limite di orario, la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive esclusivamente per i propri clienti.

Ok alla consegna a domicilio e fino alla mezzanotte la ristorazione con asporto con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.

Restano aperti gli esercizi di somministrazione di cibo e bevande nelle aree di servizio e rifornimento carburante lungo le autostrade, negli ospedali e negli aeroporti.

Sospese poi le attività di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò. Le attività commerciali al dettaglio si potranno svolgere nel rispetto delle norme anti contagio.

Restano aperti i servizi bancari, finanziari, assicurativi nonché le attività agricole e zootecniche di trasformazione alimentare.

Chiusi teatri, sale da concerto e cinema.

Sono sospese le attività dei parchi tematici e di divertimento.

Stop alle attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, centri culturali, centri sociali e centri ricreativi ad eccezione delle strutture che offrono prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza.

L’attività sportiva di base e l’attività motoria svolte all’aperto presso centri e circoli sportivi sono consentite nel pieno rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza assembramenti.

Consentiti gli eventi e le competizioni sportive nonché le sedute di allenamento degli atleti agonisti per gli sport individuali e di squadra organizzati da organismi sportivi internazionali all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse o all’aperto senza la presenza di pubblico.

Sono chiusi gli impianti nei comprensori sciistici che possono essere utilizzati solo da parte di atleti professionisti e non professionisti per la preparazione e lo svolgimento di competizioni sportive nazionali e internazionali.

Sul versante scuola, invece, per il Dpcm “l’attività didattica continua a svolgersi in presenza”. In  Campania però è in vigore l’ordinanza che ne prevede la sospensione fino al 30 ottobre ad eccezione per le scuole materne

È fortemente raccomandato a tutte le persone di non spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi.

Nessun riferimento nel Dpcm sul divieto dei concorsi pubblici e privati che dunque si potranno ancora svolgere.

Ricordiamo che in Campania è in vigore anche il “coprifuoco” dalle ore 23.00 con possibilità di rientrare a casa entro le 23.30.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Lascia un Commento