Non è reato la coltivazione di marijuana per uso personale, storica sentenza del Tribunale di Salerno

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Storica sentenza in materia di stupefacenti della Prima sezione penale del Tribunale di Salerno, presieduta dal giudice Mariella Montefusco.

 

Ha assolto del un giovane salernitano finito a processo per il reato di coltivazione di due piante di marijuana e detenzione di 200 grammi della stessa sostanza ai fini di spaccio.

L’imputato che era stato scoperto con 2 piante di marijuana fuori al balcone di casa, era finito sotto processo nel 2019 per coltivazione di marijuana ai fini di spaccio.

La Sentenza di assoluzione apre la strada ad un nuovo orientamento, in cui il coltivatore riceve lo stesso trattamento sanzionatorio del consumatore, sempre che  l’imputato dimostri che la coltivazione di piante di marijuana è posta in essere ai fini esclusivi di consumo personale. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Lascia un Commento